Trasportino per cani

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Trasportino per caniSei alla ricerca di un trasportino per cani? Sei nel posto giusto!

Soltanto chi ha un cane sa quanto questi esserini pelosi ci amino e dipendano da noi per ogni loro esigenza.

Siamo noi che dobbiamo provvedere al loro benessere, allo stesso modo in cui ci prenderemmo cura di un bambino.

I nostri animaletti ci ricambiano con un amore sconfinato che va al di là di ogni immaginazione. Ma cosa è necessario per soddisfare le loro necessità?

Per chi non ha mai avuto un cane possono venire dei dubbi su cosa sia veramente necessario avere nel corredino del nostro amico a 4 zampe.

Il cibo, la cuccia, il collare con guinzaglio e le ciotole per la pappa sono quelli indispensabili, ma importantissimi sono anche i giocattoli ed il trasportino per cani. Quest’ultimo è un oggetto che non può mancare nelle case di chi possiede un cane, ma anche di coloro che hanno un gatto.

Si tratta di gabbiette, realizzate in vari materiali, che possono essere trasportate tramite una maniglia, per permetterci di portare in giro il nostro amico, quando non sia possibile usare soltanto il guinzaglio.

Qui di seguito andremo ad analizzare tutte le caratteristiche del trasportino, partendo dal suo utilizzo per arrivare ad analizzarne tipologie, pregi e difetti.

Di seguito troverete i migliori trasportini per cani che potete trovare su Amazon.it

Trasportino per caniPrezzo
Trasportino per cani Skudo 3EUR 27,85
-

Risparmi: -
(-%)
Trasportino per cane in alluminio EUR 84,95
-

Risparmi: EUR 15,00
(18%)
Songmics TrasportinoEUR 45,95
-

Risparmi: -
(-%)
Gabbia Per CaneEUR 44,95
-

Risparmi: -
(-%)
Trolley zaino per caniEUR 45,95
-

Risparmi: EUR 11,00
(24%)
Borsa per il trasportoEUR 29,00
-

Risparmi: -
(-%)
Borsa con tracolla-
-

Risparmi: -
(-%)

Quale è l’utilizzo di un trasportino per cani?

Il trasportino è un oggetto dall’uso molto vario. L’uso più diffuso è quello di utilizzarlo per trasportare il cane in auto o per portarlo dal veterinario se l’animale di impaurisce in modo eccessivo e sarebbe un problema usare solo il guinzaglio.

Negli ultimi anni, da quando è diventato possibile trasportare cani di piccola taglia sia in treno che in aereo, l’uso del trasportino per questi scopi si è fatto sempre più diffuso.

Lasciate il trasportino aperto e disponibile quando siete a casa, ci sono infatti cagnolini che amano usarli come cucce alternative.

Trasportino da viaggio: i requisiti

Non tutti i trasportini per cani sono uguali. Le caratteristiche necessarie sono per lo più legate all’utilizzo specifico che se ne vuole fare.

Nel caso in cui ne abbiate bisogno per trasportare il vostro cane durante un viaggio in aereo andate a vedere quelle che sono le caratteristiche tecniche richieste dalla compagnia stessa, in fatto di materiali e dimensioni.

L’aspetto più importante per la scelta del trasportino giusto è però la sua misura. Ricordate che il cane può dover passare al suo interno anche parecchio tempo, quindi il contenitore non deve essere troppo angusto e permettere all’animale di potersi muovere tranquillamente, senza correre il rischio di farsi male.

Anche l’occhio però vuole la sua parte ed un trasportino dal design particolare di certo verrà preferito ad uno dall’aspetto anonimo. Vediamo quali sono i requisiti necessari per i vari utilizzi dei trasportini: auto, aereo e bici.

Trasportino per i viaggi in auto con il cane

Spesso il cane viene trasportato in auto, ma non è possibile lasciarlo libero di scorrazzare, perché potrebbe distrarvi e provocare un incidente, ed allo stesso tempo potrebbe essere pericoloso anche per lui.

I trasportini per cani da auto sono di vari modelli e tipologia.

Si passa da quelli morbidi, a quelli rigidi, fino alle gabbiette, se si parla di cani di piccola taglia. Se invece si tratta di trasportini per cani di grandi dimensioni è necessario ricorrere a modelli più specifici, che si fissano nel bagagliaio. Specialmente in questi casi prendete con cura le misure della vostra auto per scegliere un trasportino capiente, ma senza correre il rischio di non poterlo utilizzare.

Di solito sono realizzati in alluminio e sono forniti di tappetino. Ce ne sono anche di modelli appositamente studiati per due cani, che si aprono con due distinte porte.

Si può portare il trasportino in aereo?

Il modo migliore per scegliere il trasportino per cani da aereo giusto è quello di dare uno sguardo alle indicazioni fornite dalla compagnia aerea con la quale avete intenzione di viaggiare. Infatti di solito ogni compagnia detta delle regole ben precise da rispettare.

I punti sulle quali tutti concordano sono però quelli dove si fa riferimento ai requisiti minimi indispensabili in fatto di comodità.

Si afferma che i trasportini devono essere abbastanza grandi da permettere al vostro animale di potere stare in piedi e di potersi girare. Deve essere altresì fornita una ventilazione adeguata e l’animale deve poter avere acqua a disposizione.

I modelli morbidi sono l’ideale per un viaggio aereo, poiché è possibile posizionarli in modo più facile sotto i seggiolini. Nel caso in cui il cane sia di grandi dimensioni e sia obbligatorio imbarcarlo come carico, andranno usati i trasportini rigidi, realizzati con materiali molto robusti.

Trasportino per la bici

Una gita in bici non vuol dire non poter portare il vostro cane con voi. Anche se non avete l’auto è possibile usare il trasportino anche sulle bici.

Se il vostro cucciolo è un cane tranquillo ci sono infatti cesti che possono essere agganciati sul manubrio o sulla rastrelliera del vostro mezzo a due ruote. Per evitare che il cane possa fuggire il guinzaglio va fissato alla bici stessa.

Molto più interessanti sono però i trasportini da traino. Sono delle strutture piatte con ruote, e copertura dove il vostro cane può stare seduto e muoversi più liberamente rispetto ad un cesto.

Questi “carrettini” sono adatti per cani di taglia grande. Ci sono tutta una serie di aspetti da valutare prima di compiere l’acquisto di un oggetto di questo genere, ed in primis quello legato alla sicurezza.

E’ importante che il cane non possa uscire dal trasportino, ma allo stesso tempo deve stare comodo durante il viaggio.

Dimensione del trasportino e dimensione del cane

E’ questo l’aspetto più importante da valutare quando si sta per comprare un trasportino per cani. Il nostro animale si deve muovere agevolmente quando è al suo interno, senza sentirsi costretto in uno spazio già di per se ridotto.

Si parla principalmente di 6 misure di trasportino.

Trasportino per cani di taglia media

Quando si parla di cani di taglia media ci si riferisce in genere a Cairn Terrier, Cocker Spaniel, Lhasa Apso e Bassotto.

Se siete proprietari di un animale di queste razze, dovete cercare un trasportino che rispetti delle particolari misure. La lunghezza di questi è intorno ai 36 pollici che corrispondono a circa 90cm.

Per quanto riguarda il peso vanno bene per cani dalla stazza che oscilla tra i 18 ed i 30 chili.

Trasportino per cani di taglia grande

Basset Hound, Bulldog, Dalmata, Golden Retriever, Welsh Corgi e Shar-Pei sono cani che vengono inseriti nella categoria detta di taglia grande.

Il trasportin adatto a questa tipologia di animali ha delle misure più grandi rispetto al modello appena visto.

La sua lunghezza è infatti di 105 centimetri e devono essere capaci di sostenere animali del peso dai 30 ai 40 chilogrammi. Le misure vanno rispettate per garantire il massimo comfort al cane.

Quando il trasportino è troppo grande

Una volta capito quali sono le dimensioni adatte al trasportino per cani di taglie medie e grandi, andiamo a vedere cosa può succedere in caso in cui si sbagli l’acquisto.

E’ importante che il cane stia comodo all’interno del trasportino, ma questo non deve essere però troppo grande. Infatti un trasportino troppo grande può creare difficoltà all’imbarco, in caso di viaggi aerei, perché supera le dimensioni standard per il trasporto in cabina, costringendoci a trasportare il nostro amico come carico.

Il troppo spazio può portare il cane ad agitarsi in modo eccessivo e rischiare così di farsi male od andare a rovinare il trasportino stesso.

Specialmente in caso di cuccioli o animali che si agitano molto durante il viaggio è bene rispettare le misure ideali del trasportino.

Lo spazio giusto permetterà all’animale di aspettare con tranquillità e comfort il momento dell’arrivo a destinazione, quando il contenitore verrà finalmente aperto.

Quando il trasportino è troppo piccolo

Se il troppo spazio può creare disagio al cane durante il trasporto, anche uno spazio troppo angusto può essere altrettanto dannoso.

Al cane deve essere possibile alzarsi, girarsi, sdraiarsi, stendersi e cambiare posizione in tutta comodità per evitare che venga sottoposto ad uno stress eccessivo.

Oltre che a problemi psicologici questa situazione potrebbe portare anche a problemi fisici, perché il cane potrebbe farsi male nel tentativo di muoversi in uno spazio troppo stretto.

Per chi prende un cucciolo, che inevitabilmente crescerà, si può consigliare l’acquisto di un trasportino usato, per le prime fasi di vita del cane.

In alternativa si possono usare trasportini per cani con divisori, che possono poi essere rimossi una volta che l’animale è cresciuto. La sicurezza è molto importante durante il trasporto dei nostri amici pelosi e per garantirla è buona norma rispettare le indicazioni appena fornite in fatto di dimensioni.

Caratteristiche del trasportino

Prima di comprare un trasportino, bisogna conoscere le principali caratteristiche, così da scegliere il migliore per il nostro amico a 4 zampe.

Pulizia del trasportino

Il cane potrà passare anche molte ore all’interno del trasportino e sarà molto probabile che abbia la necessità di fare pipì o pupù. Non potendo uscire sarà costretto a farla al suo interno.

La plastica è un materiale che tende ad assorbire gli odori e queste deiezioni potrebbero andare ad impregnare in modo permanente la struttura.

E’ quindi molto importante pulire sempre con cura il trasportino per cani dopo averlo usato. Di solito sono forniti di tappetini assorbenti da inserire al loro interno, che possono essere rimossi ed eventualmente sostituiti in base ad ogni evenienza.

In vendita ci sono anche dei tappetini usa e getta. Oltre che dai bisogni fisiologici, i trasportini possono essere sporcati anche da peli e polvere.

Se volete acquistare un trasportino usato valutate bene che non siano presenti sciupature dovute e scarsa igiene; mantenere il trasportino pulito è un segno di rispetto ed amore per il vostro cane.

Stabilità

Il compito del trasportino per cani non è solamente quello di servire come mezzo di contenimento per questi animali, per evitare che possano fuggire. Hanno infatti anche il compito di garantire sicurezza al cane stesso durante i suoi viaggi.

Pensate a cosa accadrebbe se il trasportino si rovesciasse durante una curva, durante un viaggio in auto, oppure se non fosse possibile poggiarlo stabilmente a terra durante il passaggio in una stazione ferroviaria.

O ancora se dovesse rovesciarsi in caso di urto con un passante distratto. Potrebbe aprirsi, oppure fare del male al cagnolino.

Per evitare che si creino situazioni di questo genere è importante scegliere un trasportino stabile. Per capire quali lo siano maggiormente guardate alla sua base.

Questa deve essere larga e liscia, senza nessuna alterazione che possa comprometterne la stabilità. Una volta poggiata a terra non deve basculare, ma deve avere una perfetta aderenza con la superficie sulla quale è stato poggiato.

Ventilazione

Il trasportino deve garantire il massimo comfort al cane in fatto di areazione e ventilazione. Di solito i modelli di trasportino per cani in plastica hanno una grata frontale che permette un ricircolo d’aria ottimale.

Anche le versioni morbide e le borse trasportino hanno un lato realizzato in retina che permette all’aria di circolare liberamente.

Oltre che alle aperture frontali spesso sono presenti anche delle prese d’aria laterali. La ventilazione è importante soprattutto per mantenere la temperatura migliore all’interno del trasportino ed evitare così problemi al cane.

Al di là dell’aspetto legato alla salute del nostro animale, queste aperture per l’areazione sono importanti anche per permettergli un contatto visivo con l’ambiente che lo circonda. Anche se è agitato, vedere il suo padrone potrebbe aiutarlo a sopportare meglio la costrizione del trasportino e anche se tranquillo può semplicemente guardarsi intorno per evitare di annoiarsi troppo durante il viaggio.

Le tipologie di trasportino

Esistono in commercio molti modelli di trasportino. Andiamo a vederne le tipologie più diffuse.

Trasportino per cani in plastica

Trasportino per cani in plastica. Si tratta dei modelli più semplici e probabilmente più diffusi in circolazione. Si tratta di strutture realizzate in plastica dura e caratterizzate da una grata metallica nella parte frontale, che serve da apertura/chiusura. Sono forse meno ventilate rispetto ai modelli morbidi od alle gabbie, ma garantiscono una maggiore privacy che può essere più adatta a cuccioli od a cani particolarmente timidi.

Questa è la versione di trasportino che viene richiesta più spesso per il trasporto aereo. Uno svantaggio legato all’uso di questo modello di trasportino è che la sua struttura, più chiusa, permette un ristagno degli odori. Il problema può però essere risolto da una costante e profonda pulizia. Non sono indicati a cani che mal sopportano di essere confinati all’interno dei trasportini.

Trasportino per cani morbidoTrasportino per cani morbido. Questi sono i modelli di trasportino più compatti che si adattano a chi non ha troppo spazio a casa dove riporli. Si tratta di oggetti che si ripiegano su se stessi quando non in uso. Si montano facilmente e sono caratterizzati da grate realizzate con fili intessuti a rete.

Ce ne sono di modelli che si aprono sulla parte anteriore e di altri che si scoperchiano su tre lati per poter inserire il cane. La parte inferiore è resa rigida dalla presenza di una vaschetta, molto pratica da rimuovere, per poter essere lavata e rinfrescata. Ne esistono di modelli con divisori interni, particolarmente adatte a cuccioli in crescita.

Sono adatte a cani dal pelo corto, che hanno necessità di un ambiente più protetto durante i trasporti. La protezione ha però aspetti negativi, perché impedisce la visione dell’ambiente esterno, cosa che potrebbe andare ad infastidire alcuni animali.

gabbia per caniGabbia per cani. E’ il modello più classico di trasportino per cani. Dalla linea semplice, possono essere usati anche per altri animali, oltre che per i cani. Quando non esistevano in commercio i moderni trasportini erano le gabbie l’unico mezzo possibile per trasportare in sicurezza i nostri amici pelosi.

Realizzate in metallo sono disponibili in un gran numero di misure, per ospitare cani di ogni taglia. I vantaggi legati all’uso di questo modello di trasportino sono molti. Sono facili da reperire in commercio, si possono pulire facilmente e sono molto stabili. Al bisogno possono essere impilate tra loro.

Le loro misure, però possono anche essere un loro svantaggio. Infatti quando non sono utilizzate non si possono smontare per riporle e per questo sono piuttosto ingombranti. Al contrario dei trasportini morbidi non permettono all’animale di essere riparato dagli agenti esterni.

Passeggini per caniPasseggini per cani. Nato negli ultimi anni questo modello di trasportino per cani non è ancora diffusissimo, almeno qui in Italia e quando capita di vederne uno in giro la cosa fa ancora parecchia curiosità tra le persone. Si tratta di veri e propri passeggini, chiusi nella parte superiore, che hanno una funzione che va oltre a quella del comune trasportino per cani.

Sono l’ideale per portare a spasso cani anziani che tendono a stancarsi facilmente. In questo modo, quando avranno bisogno di riposarsi, non sarà necessario prenderli in braccio ma, proprio come accade per i bambini, potranno essere messi sul passeggino per farli riprendere un pò. Non è però bene abusare del passeggino. Il cane è pur sempre un animale e come tale vuole essere trattato; lasciatelo libero di muoversi a terra e socializzare con i suoi simili.
borse per caniBorse per cani. A chi non sarà capitato di vedere star di Hollywood che si presentano sul red carpet con il loro fidato cane nella borsetta? Ecco quelle sono le borse per cani. Si tratta di un modello di trasportino che può essere utilizzato soltanto con cani di piccola taglia. Si tratta di vere e proprie borse dove possono essere inseriti cani di piccole dimensioni, che non hanno un peso eccessivo.

In pratica sono contenitori che permettono al cane di stare con il corpo dentro alla borsa e con soltanto la testa fuori. Essendo un oggetto un po’ particolare non è detto che sia adatto a tutti i cagnolini ed è comunque bene che il nostro amico si abitui un po’ per volta ad essere trasportato nella borsa. Devono infatti stare a loro agio in questo mezzo di trasporto, altrimenti è meglio ripiegare su un’altra tipologia di trasportino.

trolley per caniTrolley per cani. Come già ci dice il nome, si tratta di trasportini per cani con ruote. Sono realizzati in materiale morbido o semi rigido e poggiano su di una struttura con ruote, rimovibile o fissa. Diciamo che si presentano come un mix tra passeggino per cani e borsa perché il contenitore può essere staccato dalla struttura con le ruote per essere portato a spalla o a mano.

Si tratta di un trasportino il cui uso può essere molto pratico in caso di spostamenti con mezzi pubblici, dove si riesce a trasportare il trasportino con in nostro amico con la stessa facilità di un trolley. Possono essere di varie forme, con aperture e prese d’aria anche molto diverse tra loro. Non sono molto economici, ma vanno a risolvere parecchie problematiche nel caso in cui si abbia la necessità di dover portare il trasportino per un lungo tragitto.

Trasportino per gattiTrasportini per gatti. Fino ad adesso abbiamo analizzato soltanto i vari modelli di trasportino per cani, non prendendo mai in considerazione i gatti. Va però ricordato che sono proprio i mici gli animali di affezione più presenti all’interno delle case di noi italiani. Se per i cani esiste il guinzaglio, per trasportare fuori di casa un gatto è essenziale l’uso del trasportino.

I modelli più usati sono quelli in plastica, ma anche i trasportini morbidi, che non differiscono in nulla da quelli usati per cani di piccole dimensioni. Anche i gatti necessitano infatti di prese d’aria e di spazio sufficiente per potersi muovere a sufficienza all’interno del trasportino. Di certo va detto che i trasportini per gatti sono spesso più colorati e dalle forme sinuose, come a voler creare un legame speciale con i felini per i quali sono stati creati.

Ora avete tutti gli elementi per scegliere il trasportino per cani adatto al vostro amico del cuore!